Storie di pasta

Ottobre 2017 Storie di Pasta è la monografia che Dispensa ha realizzato per Monograno Felicetti. Appassionati come siamo alle storie di Generi Alimentari & Generi Umani, abbiamo deciso di raccontarvi un prodotto che piace a tutti, che viaggia nel mondo senza avere bisogno di traduzioni, sinonimo di convivialità e di italianità: la pasta. Tra le tante storie che la pasta potrebbe raccontare, nei suoi secoli di vita, abbiamo scelto la più anticonformista. Ci siamo spinti sulle Dolomiti, nel pastificio più alto d’Italia, vincendo la pigrizia fisica e mentale. Gli ingredienti di questo racconto sono: l’agricoltura, la montagna, la capacità artigianale

By |Maggio 2nd, 2024|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Storie di pasta

Storie di tempo

Giugno 2016 Storie di Tempo è la monografia che Dispensa dedica a Il Palato Italiano: un hub gastronomico, un club per gourmet, un e-commerce di prodotti italiani di eccellenza, una scuola di cucina con tecnologie all’avanguardia. A Il Palato Italiano il tempo di ciascuno di noi è una risorsa di valore inestimabile, non sul piano materiale, ma su quello estetico e spirituale che comprende il piacere, la bellezza, l’intelligenza, la cultura, l’arte, l’immaginazione, la felicità, cioè la dimensione creativa e ludica della vita. Ed è lì che vogliamo portarvi con queste pagine: in un tempo presente fatto di passioni, persone,

By |Maggio 2nd, 2024|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Storie di tempo

Storie di donne e cibo

Maggio 2015 Storie di donne e cibo è la monografia realizzata da Dispensa in esclusiva per Marina Rinaldi per raccontare lo straordinario rapporto che lega l’universo femminile ai temi del nutrimento e della creatività in cucina. Storie fatte di parole e immagini, Generi Alimentari & Generi Umani, che narrano la relazione che ciascuna donna ha con il cibo e di come questo sia occasione per relazionarsi con sé stesse, gli altri e l’ambiente. Quella che incontrerete in queste pagine sarà una donna accogliente, consapevole, ironica. Una donna in grado di superare pregiudizi e stereotipi, dalla spiccata sensibilità verso lo spreco

By |Maggio 2nd, 2024|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Storie di donne e cibo

Storie di farina

aprile 2015 Storie di Farina è la prima monografia che Dispensa dedica alla narrazione di un’azienda tramite il racconto delle persone, dei valori e dei prodotti che la caratterizzano. Quella dei mulini Agugiaro & Figna non è solo una storia di mugnai, ma è la storia di due famiglie dalle antiche tradizioni molitorie e della loro formidabile unione che ha dato vita a una realtà unica nel mercato italiano. Ma, prima di tutto, quella che stiamo per raccontarvi è la storia di un prodotto grandioso e leggendario, la farina, che ha attraversato tutte le culture e tutti i popoli del

By |Maggio 2nd, 2024|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Storie di farina

Dispensa n. 14

Settembre, 2023 Il più celebre e primo costruttore di arche sulla terra ferma è stato Noè. Era considerato pazzo. Si rivelò invece il più saggio di tutti nell’intuire l’arrivo del diluvio universale e mettere in salvo il salvabile. La storia dell’arca di Noè la conosciamo bene, l’abbiamo letta nella pagine del libro più famoso di sempre. Trovarsi in mezzo a un’alluvione catastroficamente biblica, però, è un’altra cosa. Nel maggio 2023, in Romagna serviva un’arca, ma di Noè nessuna traccia. Così ci siamo messi all’opera. Noi romagnoli alle prese con il fango, l’acqua e la distruzione; insieme ai volontari che con

By |Settembre 2nd, 2023|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 14

Dispensa n. 13

Novembre 2021 Ci vuole una bella dose di coraggio, e un pizzico di incoscienza, in un’epoca di food blog imperanti, nel creare dal nulla un nuovo prodotto editoriale cartaceo dedicato al cibo, al buon cibo e alle sue storie. L’azzardo, se di tale si tratta, lo ha compiuto Martina Liverani, scrittrice e a sua volta food blogger, creando, con un compatto gruppo di compagni d’avventura, il magazine Dispensa: “Generi Alimentari & Generi Umani”, recita la testata, raccontati con calma, con tutto il tempo e lo spazio che serve, in un modo diverso. Con queste precise parole, il 24 ottobre 2013,

By |Novembre 2nd, 2021|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 13

Dispensa n. 12

Dicembre, 2020 Il contrario di fobia è filìa. Entrambe sono parole di derivazione greca che significano rispettivamente paura e amicizia. Simili nella forma, opposte nel significato: per vincere la fobia, serve la filìa. L’amicizia è un antidoto alla paura in questi tempi nuovi e fragili che stanno mettendo a soqquadro le nostre abitudini e sicurezze. Lasciamo che vicinanza, generosità, amore invadano tutti gli ambiti, anche quelli economici e logistici che riguardano la produzione, la trasformazione e la distribuzione del cibo. Dai campi più sperduti alle tavole più prestigiose e alla moda, dalle moderne gastronomie online ai mercati di quartiere. Perché

By |Dicembre 2nd, 2020|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 12

Dispensa n. 11

Dicembre, 2019 Le impronte digitali sono la traccia lasciata dai dermatoglifi presenti sui polpastrelli delle mani, ovvero l’insieme delle creste e dei solchi cutanei he assumono forme diverse in ognuno di noi. Hanno la caratteristica di essere individuali, uniche e immutabili nel tempo: si formano nel feto all’ottavo mese di gravidanza e non cambieranno più per tutta la vita. Ecco perché vengono usate come segno di riconoscimento personale. Interessante, non trovate? A volte non ci rendiamo conto di quanto possano essere importanti e ricche di informazioni le nostre tracce. Perciò abbiamo deciso di parlare di impronte, di batteri, di mani

By |Dicembre 9th, 2019|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 11

Dispensa n. 10

Ottobre, 2018 L’espressione tabula rasa deriva dalla tavoletta di cera anticamente usata dai Romani per scrivere. Quando ne era stato cancellato (raso) ogni segno, era completamente ripulita e pronta per essere scritta di nuovo. Noi che ci occupiamo di scrittura abbiamo sposato questa espressione a cinque anni dall’uscita del primo volume di Dispensa perché avevamo voglia e bisogno di un cambiamento per far riposare le idee. Volendo interpretare la tabula come una “tavola da pranzo”, nel gergo che più ci piare (quello del cibo), abbiamo fatto tabula rasa nel senso di sparecchiato, consumato ogni cosa, raso al suolo. Ci siamo

By |Ottobre 9th, 2018|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 10

Dispensa n. 9

Marzo, 2018 Non sono una mattiniera e amo dormire più a lungo possibile, però per questo nuovo Dispensa ho puntato la sveglia prima del consueto e chiesto agli autori di fare altrettanto, per vedere cosa succede quando noi di solito stiamo ancora dormendo. Perché certe cose si possono fare o vedere solo al mattino. C’è chi molto presto è andato al Mercato ittico di Milano, chi ha fotografato l’alba in Sicilia e chi a Rimini, C’è chi si è fatto fare la barba, chi ha sbirciato nei corridoi di un Grand Hotel per seguire il servizio in camera delle colazioni,

By |Marzo 9th, 2018|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 9

Dispensa n. 8

Ottobre, 2017 Figura mitologica, animale favoloso, simbolo di invincibilità e purezza, l’unicorno è una delle icone dei cosiddetti Millennials - ragazze e ragazzi nati tra il 1980 e il 2000. Ci sono tante leggende legate all’unicorno, animale dotato di misteriosi poteri il cui corno è capace di neutralizzare i veleni, donare immortalità, o anche semplicemente colore e allegria. E diventa subito brama di cacciatori, ricercatori di trofei e acchiappalike su Instagram. Questo numero è dunque dedicato ai Millennials e ai loro poteri. Come quello di mantenere in vita la tradizione. Tradizione is not dead. Anzi, la tradizione oggi è viva

By |Ottobre 9th, 2017|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 8

Dispensa n. 7

Marzo 2017 Bruno Munari sosteneva che conservare lo spirito dell’infanzia dentro di sé per tutta la vita, vuol dire conservare la curiosità di conoscere, il piacere di capire, la voglia di comunicare. Il numero di Dispensa che state per leggere parte da questo pensiero per scoprire quanto rimanga ancora di quel bambino che abita dentro di noi e che ci permette, anche da grandi, di continuare a scoprire il mondo con uno sguardo pieno di sogni, allegria, sfacciataggine, innocenza, sincerità e irriverenza. Noi, adulti di oggi, abbiamo giocato con le parole tornando bambini, e abbiamo dato voce ai bambini, lasciandoli

By |Marzo 2nd, 2017|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 7

Dispensa n. 6

Ottobre, 2016 Che sapore ha un suono? Non lo so. Probabilmente esiste n qualche laboratorio o in quakche cucina un’equazione che trasformi le note musicali in gusti, o forse uno scienziato chissà dove sta inventando come ascoltare un brano con le papille gustative. Ma non è lì che volevamo portarvi. Per noi, parlare di musica e cibo vuol dire parlare di due pianeti che si toccano in mille modi. Abituati come siamo a guardare il mondo con la lente del gusto, questa volta abbiamo usato l’udito. La redazione è diventata una band. Ognuno ha suonato quel che voleva. Insieme agli

By |Ottobre 2nd, 2016|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 6

Dispensa n. 5

Marzo, 2016 “I vostri padri, dove sono? E i profeti, vivono forse per sempre?”: citazione biblica (Zaccaria), titolo dell’ultimo libro di Dave Eggers e anche tema di questo numero di Dispensa, dedicato ai Padri, Maestri e Profeti. Come si riconosce un maestro? Chi sono i profeti da ascoltare? E i padri a cui disobbedire? Soprattutto: una volta individuati, cosa dovremmo chiedergli? C’è qualcosa di incantevole in quegli incontri della vita in cui gli uomini non transitano semplicemente gli uni accanto agli altri, ma fanno un tratto di strada assieme. C’è scambio di pensieri, costruzione di nuove azioni e certe cose

By |Marzo 2nd, 2016|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 5

Dispensa n. 4

Settembre, 2015 Esiste un luogo, un tempo, in cui è possibile evadere? In cui essere un’eccezione? Provate a evadere insieme a noi, con la lettura di queste pagine: un’ode alle anomalie, agli eccentrici, agli stravaganti, ai freak, a chi osa, chi sbaglia, chi se ne frega delle regole, chi vive la sua personale realtà. Inizialmente non crederete ai vostri occhi leggendo le storie di gourmet che degustano junk food, di un invito a cena per la signora Vanità, della cucina vista con il Cuore, Fegato e Cervello, dell’uomo che fa coltelli con pezzi di cometa e del cacciatore di whisky.

By |Settembre 9th, 2015|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 4

Dispensa n. 3

Marzo, 2015 Con il finto nome di Filippo Miller e un falso passaporto, il 4 settembre 1786 Goethe parte per il suo Viaggio in Italia del quale poi scriverà il celebre resoconto. Una specie di moda – quella del Grand Tour – lanciata dagli intellettuali europei tra Settecento e Ottocento, in cerca di educativo ozio, ispirazione, eccentrico svago. Con curiosità e ammirazione, ci siamo ispirati a quei Grand Tour per il terzo numero di Dispensa dedicato all’Italia e alle sue storie di generi alimentari e generi umani. Si può tornare da questo viaggio diversi, arricchiti, nati una seconda volta, forse.

By |Marzo 2nd, 2015|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 3

Dispensa n. 2

Settembre, 2014 C’è un cibo parlato e uno che hai voglia di spegnere la televisione; c’è un cibo veloce che consumiamo distratti, e quello preparato da mani familiari che continuiamo a ricordare. C’è un cibo pensato, che fai fatica a capire, e c’è un cibo quotidiano di gesti sempre uguali. C’è un cibo fotografato e virtuale, e un cibo provato. Un cibo fragile e superficiale, uno solido fatto di fatica e di ore. Un cibo sognato e uno reale, fatto con le mani. Intelligenti, esperte, coraggiose mani. Al lavoro della mani, quelle degli artigiani, dei cuochi, dei lavapiatti, dei potatori,

By |Settembre 2nd, 2014|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 2

Dispensa n. 1

Marzo, 2014 Tutte le grandi cose hanno piccoli inizi. E gli inizi sono spesso una domanda. Abbiamo deciso di dedicare il nostro piccolo inizio, il Numero Uno di Dispensa, agli animali e al rapporto che abbiamo con essi, scegliendo un tema che ci ponesse delle domande. Nelle pagie che stare per sfogliare ne trovate parecchie. Il rapporto con il cibo animale, con la carne soprattutto, è un rapporto complicato. Sicuramente non è una questione di stomaco, più che altro di coscienza. E tra chi sceglie di non mangiare carne e chi la mangia senza porsi tante domande, c’è una terza

By |Settembre 2nd, 2014|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 1

Dispensa n. 0

Settembre, 2013 Io non so darle un nome a quella cosa che fa fare follie per raccogliere un’erba o per avere un frutto di mare, per cui diventa inevitabile incaponirsi a produrre formaggi sottoterra e star svegli per cercare un sapore, che fa lasciare carriere, cambiare il destino, che ci ha fatto venire in mente la pazza idea di creare un prodotto editoriale controcorrente per raccontare nel modo più rispettoso possibile la nostra e la vostra passione. Ma anche senza nome, so per certo che avete capito cosa intendo, perché è la stessa cosa che state provando ora ad avere

By |Settembre 2nd, 2013|Categories: |Tags: |Commenti disabilitati su Dispensa n. 0