Dispensa n. 8

Ottobre, 2017

Figura mitologica, animale favoloso, simbolo di invincibilità e purezza, l’unicorno è una delle icone dei cosiddetti Millennials – ragazze e ragazzi nati tra il 1980 e il 2000. Ci sono tante leggende legate all’unicorno, animale dotato di misteriosi poteri il cui corno è capace di neutralizzare i veleni, donare immortalità, o anche semplicemente colore e allegria. E diventa subito brama di cacciatori, ricercatori di trofei e acchiappalike su Instagram.

Questo numero è dunque dedicato ai Millennials e ai loro poteri. Come quello di mantenere in vita la tradizione. Tradizione is not dead. Anzi, la tradizione oggi è viva più che mai. Abbiamo voluto raccontare i saperi tradizionali nell’epoca del digitale, con storie di ragazzi e ragazze che hanno scelto mestieri tradizionali, manuali, antichi, riabbracciando i lavori – spesso manuali, come il pastore, il macellaio o il pasticcere e il fabbricante di pipe – che molti non vogliono più fare. Ci siamo fatti appassionare dai ventenni ma anche dagli anni Venti e dall’avere vent’anni.

Mentre lavoravamo a questo numero, abbiamo letto la notizia dell’avvistamento di un unicorno sui monti Sibillini. In realtà si trattava di un cervo con un corno solo. Ma per qualche giorno ci siamo divertiti a pensare che il misterioso animale potesse esistere davvero.

Forse siamo stati suggestionati da questa notizia, perché anche a noi è parso di avvistarne uno: l’unicorno di Dispensa ha un cono del gelato al posto del corno. L’avete visto anche voi?